American Pastoral: uno dei film più sottovalutati degli ultimi anni.

American Pastoral: uno dei film più sottovalutati degli ultimi anni.

La trasposizione del pluripremiato libro di Philip Roth , per la regia di Ewan McGregor, alla sua prima dietro la macchina da presa, è uno dei flop al botteghino più risonanti degli ultimi anni.
È un film non esente da critiche, sia chiaro, ma non meritava una fine così.

Aspettative troppo alte?

Quando si va a scomodare uno dei più importanti scrittori contemporanei, le aspettative sono molto alte e gli errori sono dietro l’angolo. Bisogna però notare l’estrema delicatezza della regia e il modo in cui il regista ci fa immergere nei drammi di questa famiglia americana.

Cast straordinario, fra cui il già citato Ewan Mcgregor, Jennifer Connelly, ( “Requiem for a Dream” e premio Oscar per “A Beautiful Mind” ) e uno strepitoso ritorno in scena di Dakota Fannings, la quale negli ultimi anni ha ripreso in mano una carriera che poteva esaurirsi dopo un inizio da “bimba prodigio”.
Livello attoriale molto alto, trasposizione non sempre fedele e qualche scelta regista discutibile come quella di non esplorare di più l’animo dei protagonisti, rendendoli cosi a tratti superficiali e stereotipati.

Voto: 7

Lascia un commento